LETTERE DiVINO

GoTo SCIENCE
2 aprile 2018
GoTo SCIENCE
2 aprile 2018
Patrizia Passerini - Ritrovare un paese per viti e vitigni
Un viaggio che parte dal Veneto alla riscoperta dell’Italia attraverso i suo vigneti.
Prima ancora del vino c’è la bellezza di un vigneto al tramonto, attorniato dalla luce calda alla quale sono esposti i pendii. ci sono vigne circondate da boschi, da viali alberati che cingono borghi, accanto a resti di città perdute o ad antiche abbazie, alle pendici di un vulcano o a picco sul mare: tanto variegati sono i territori del vino italiani. l’itinerario si snoda da Sud a nord della penisola, seguendo i vitigni più antichi, autoctoni o quasi, che sono giunti nelle nostre terre lungoile direttrici dei coloni greci e degli etruschi, amorevolmente di usi poi dai romani o successivamente importati dai Veneziani da quella culla del vino che sono state e regioni caucasiche e mediorientali. Dall’antico Biblino 
di Siracusa all’aglianico o alla Falanghina, dal Montepulciano al Sangiovese, dal Verdicchio al teroldego, dalla ribolla al Baro-
o al Barbaresco sarà non solo un degustare viaggiando ma anche un viaggiare gustando una storia plurimillenaria. Patrizia Passerini lavora in una delle maggiori aziende di e-commerce di vino a livello nazionale. organizza progetti ed eventi sulla storia e cultura del vino (diVinoinopera al teatro comunale di Bologna, casa Stradivari a cremona).

Modera l'incontro Paolo Sacchi, giornalista, viaggiatore e conduttore radiofonico.

Domenica 15 aprile, ore 12.30
RTL Digital Room